Canon 135 f2.0. Confronto con 100 f2.0

 

Ci sono 2 obiettivi molto rinomati per i ritratti della Canon e uno meno noto e poco conosciuto, sto parlando del 135 f 2.0 e dell’85 F1,8, e del meno famoso 100 F 2.0.

 

Il 100 è meno conosciuto e comprato poiché chi usa il formato APS-C (il più diffuso) utilizza per via della moltiplicazione della focale l’85 F1,8 che diventa un 136 e chi adopera il full frame, preferisce spendere per il 135 f 2.0  che è rinomato per le sue qualità ottiche e costruttive.

 

Spesso chi deve comprare questa tipologia di lenti, si pone domande e ha dubbi leciti e non per nulla scontati, io ho potuto usare il 100 f2 e il 135 f2 non l’85 ma posso comunque trarre delle conclusioni e farò un ragionamento per chi deve scegliere.

 

Canon 85 1,8

Da quello che ho sentito, parlando con chi l’ha utilizzato (anche fotografi per matrimoni) si sono trovati molto bene, poiché gli permette di scattare foto già pronte o con poco fotoritocco successivo per renderle presentabili.

È buono secondo me per chi ha reflex in formato ridotto, tipo 7d 70d 700..etc, troppo corto invece per chi ha il FF.

Le sue caratteristiche ottiche le descriverò tra poco parlando del 100 F2.0 con cui lo confronterò.

 

Canon 100 F 2.0

Io ho quest’obiettivo, è tra i miei preferiti, ero indeciso se prendere l’85 1,8 ma pensando di passare al full frame prima o poi, ho fatto questa scelta, vediamo che differenze fisiche di qualità e cosa altro c’è tra i due obiettivi:

 

Differenze fisiche, praticamente nulle, stesse dimensioni, stesso filtro (58 mm) peso simile 460g il 100 e 430 l’85, stesso ingrandimento (0,14x vs 0,13x)

 

Differenze di prestazioni, visto che non ho potuto provare direttamente l’85 posso solo usare le recensioni di siti e riviste blasonate, che in pratica dicono che il 100 è leggermente migliore per nitidezza e aberrazione cromatica ,secondo me sono praticamente uguali (molto credo dipenda dalla variabilità dei modelli) tranne forse l’aberrazione cromatica che è presente comunque anche sul 100, ma solo se si fotografano soggetti metallici, e da f 2.0 a f2.2 si dimezza. L’autofocus anche è molto simile, quindi anche le sue prestazioni sono praticamente uguali, la differenza di 1/3 di stop di luminosità  è trascurabile,

 

Differenze d’uso, penso che l ’85 sia più adatto del 100 f2 e sicuramente del 135 f2 all’uso su APS-C, a meno che non si vuole fare foto a soggetti poco accomodanti allora i 160mm equivalenti o i 216 f2 sono più “riservati” (io mi sono trovato splendidamente con il 100 f2 su Canon 30d in Giappone per fotografare i Giapponesi).

Sul full frame invece le cose cambiano con l’85 mm sono troppo vicino al soggetto per i miei gusti, per foto di primo piano o anche piano all’americana, se si devono fare foto invece a soggetto a figura intera l’85 è ancora adatto.

Con il 100 f2.0 mi sono trovato bene con il full frame e lo stesso posso dire con il 135 f2.0

Il peso maggiore del 135, rispetto al 100 (e di conseguenza all’85) si fa sentire dopo un oretta di uso, inoltre le dimensioni più piccole rendono sia il 100 che l’85 molto più discreti in strada sia per i soggetti fotografati che per i malintenzionati.

 

Canon 135 F 2.0

Ho provato quest’obiettivo con il peso della sua fama, il migliore obiettivo per ritratti che Canon produce, e tra i migliori in assoluto.

Il primo impatto è stato come prendere in mano il 24-105 f4 Canon, per dimensioni e solidità con un vantaggio verso il 135 (con il dovuto paragone tra fisso e zoom), la domanda era se valeva spendere più del doppio per quest‘obiettivo rispetto al 100 f2 in media i prezzi migliori che si trovano, sono rispettivamente 1000 euro circa per il 135f2 e circa 430 euro per il 100 f2.

 

Differenze fisiche con il 100 f 2.0,  filtri diversi (58 mm vs 72 mm) peso con quasi 300g di differenza 460g il 100 e 750 il 135, ingrandimento (0,14x vs 0,19x) a favore del 135, con il paraluce il 100 f2.0 è quasi come il 135 senza paraluce.

 

Differenze d’uso

Nell’uso pratico il 100 è più maneggevole, non stanca nell’uso anche prolungato, è discreto da portare, il 135 non è pesantissimo ma è leggermente più pesante del 24-105 Canon, quindi se reputate questo obiettivo troppo pesante per voi, a maggior ragione lo sarà il 135, poi ci sono fotografi per cui il peso entro un certo limite è un vantaggio e non un problema, in quel caso non avranno problemi. Il 100 ha una particolarità che non ha né il 135 né l’85 ha la filettatura per avvitare i filtri in metallo, sicuramente è meglio, ma non necessaria visto che sono una tipologia di obiettivi dove non sto sempre a svitare e avvitare filtri, e in cui spero di prendere pochi urti grazie al paraluce.

 

Differenze sulla qualità ottica

Ho fatto delle prove per vedere come si comportavano il 100 e il 135 f2.0 a diaframmi che vanno dal 2.0 al 4.0 di più non ha senso secondo me, usando questo obiettivo, io ad esempio nell’uso pratico uso 2.0 o 2.2 massimo f 4.0 -5.6 ma solo in sala posa.

Dai test che ho esposto sotto (vedi foto comparativa a f 2.0 su treppiedi con stesso tempo di scatto e iso 100), si nota che il 135 è più nitido, si nota bene la differenza, ma solo se ingrandisco le foto al 100% ai diaframmi successivi, la differenza rimane appena percepibile, nell’uso pratico, dove un minimo movimento avanti o indietro pregiudica la messa a fuoco di un soggetto, la ritengo non importantissima, poiché quella del 100 f2.0 è già ottima di nitidezza.

Lo sfuocato tra i due obiettivi è identico, così come i colori, se non fosse per la differenza di prospettiva che si crea nello sfondo o dai dati exif avrei difficoltà a distinguerli.

L’aberrazione cromatica del 135 è in concreto nulla, forse dipende da questa differenza la nitidezza maggiore a tutta apertura della lente.

 

Conclusioni

 

Secondo il mio parere (quindi dipendente dalle mie abitudini fotografiche), tutti e tre gli obiettivi non deluderanno nessun fotografo, sono ottimi per il rapporto qualità /prezzo.

 

Aggiungo però, che se un fotografo ha una reflex Aps-C consiglio l’ 85 1,8 ha prestazioni leggermente inferiori al 100 che difficilmente si noteranno in condizioni di uso normale  (che sono quelle che interessano), tranne forse quelle con forti aberrazioni cromatiche (di cui anche il 100 non è esente però ma solo leggermente migliore) inoltre la sua lunghezza focale è più adatta al sensore ridotto, i circa 60/70 euro che si risparmiano si possono usare per prendere un filtro protettivo di qualità  da mettere sulla lente (molto economico visto i 58 mm) e il paraluce (è lo stesso del 100 f2).

Un commento a parte va al paraluce, tutti proprio tutti ne parlano male, e devo ammettere che appena l’ho preso la prima volta in mano, mi ha creato difficoltà, ma dopo aver fatto varie prove ora è tra i miei preferiti, quando mi serve, riesco a smontarlo o montarlo in frazioni di secondo, molto più velocemente di quelli che di solito si avvitano, inoltre lo consiglio sia sul 100 che l’85 non solo per proteggerli dagli urti e dalla luce ovviamente ma anche dalla polvere e sporco.

 

Sul full frame è meglio il 100 o il 135? La risposta sembra scontata per molti, ma per me non lo è, vediamo i vantaggi e svantaggi delle due scelte:

 

Vantaggi del 135 rispetto al 100:

 

1.È un po’ più nitido già a tutta apertura, anzi è nitido a tutta apertura quasi come a f2,8;

2.Aberrazione cromatica quasi nulla;

3.Il 135 ha una costruzione migliore, da un senso di solidità da serie L anche se non e tropicalizzato;

4.Può usare i moltiplicatori (ma io reputo che usare un moltiplicatore che ne compromette la qualità sia una scelta non idonea su quest’obiettivo, a meno di casi di necessità);

5. Ha un rapporto d’ingrandimento leggermente maggiore (ma attenzione, fare foto ravvicinate con queste ottiche è molto difficile per la messa a fuoco corretta se si usano diaframmi aperti);

6.Offre paraluce di serie (e anche sacca).

 

Vantaggi del 100 rispetto al 135:

 

1.Costa molto di meno, costa il 40% meno del 135, anche se non fornisce di serie il paraluce che costa quasi 30 euro;

2.Dimensioni e peso molto più contenute, quindi stanca meno e da meno nell’occhio;

3. Trovo più facile nella composizione delle immagini la focale 100 rispetto a quella 135 (ma sono gusti personali);

4.Usa filtri da 58mm contro i più costosi 72mm;

5.Distorsione minore rispetto agli altri due obiettivi che sono già ottimi.

 

Il 135 è quindi migliore (ma non di tanto), se prezzo e peso non sono un problema e vogliamo la massima qualità è la scelta ideale, se invece ci piace viaggiare leggeri e preferiamo usare i soldi risparmiati per comprare un'altra ottica, posso assicurare che le differenze sono minime tra i due obiettivi, penso che fino ad ingrandimenti 20x30 non noterete differenze di nitidezza, sempre se la foto è fatta a regola d’arte; in situazioni senza problemi di aberrazioni cromatiche abbiamo stessi colori pastello e sfuocato cremoso indistinguibili. Quindi la scelta è legata sia al budget del fotografo sia alla comodità di viaggiare leggero e in incognito e anche alla qualità massima cui si aspira.

 

Seguono gli scatti comparativi:

135 vs 100 a f2.0
135 vs 100 a f2.0
135 vs 100 a f2.0 crop №1
135 vs 100 a f2.0 crop №1
135 vs 100 a f2.0 crop №2
135 vs 100 a f2.0 crop №2
135 vs 100 a f4.0
135 vs 100 a f4.0

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Marco (venerdì, 22 gennaio 2016 03:37)

    Molto interessante. Grazie di aver condiviso i tuoi risultati. Creo che andro´di 100mm

NEWS sul BLOG

CALEIDOSCOPIO

On The Fly
Turisti per casa
Giochi di Pioggia
Roseto comunale di Roma
Rustico
I Giapponesi
Giardino Giapponese
Giochi d'acqua
Maremma
Ritratti
Aquilone
Trastevere
Fontana del Moro
L'Aquila di Roma
Il Giappone Moderno
Villa Gordiani in fiore
Carnevale di Venezia 2014
Prove con il Lensbaby Sweet 35
Ludi Romani 2012
In turbato mare irato
Postcards from Florence
Perugia
Roma Tuning Show 2013
Il Giappone Tradizionale
Villa dei Quintili
C'era una volta
La Serenissima MMXIV
The Grand Model Of Russia
Auditorium e MAXXI
Genova
Il fascino della Roma barocca
Lucca
JAPAN. Le Divinità
Assisi
Rosa
Foligno - Spello - Assisi