Impressioni d'uso della 1Ds Mark II

Voglio fare una recensione non tecnica, su una reflex che mi capita di usare saltuariamente (grazie Giovanni), quando il mio amico me la presta e la mia schiena mi permette di usarla, sto parlando della Canon 1Ds MarkII, del lontano 2004. Se pensate a qualcosa che sia uscito 10 anni fa di elettronico, capirete che ora è buono solo per il cestino, come soprammobile o per qualche nostalgico, ad esempio nel 2004 la gente aveva la canon 300d la nikon d70, erano il sogno di molti fotografi, ora invece, molti  fotografi nemmeno in regalo le accetterebbero queste reflex.

La mia curiosità era, ma anche una reflex da 7000 euro non vale più nulla dopo 10 anni? Alla sua uscita era osannata su tutte le riviste non aveva punti deboli, alta risoluzione, ottima resa cromatica e tenuta agli alti iso, autofocus degno di questo nome, etc....unico difetto era allora peso e prezzo.

Visto che ora si trova da un minimo di 600 euro a un massimo di 1000 in base alle condizioni con cui è tenuta , e possono essere molto varie, da un uso in studio molto tranquillo come quella che ho tra le mani, oppure per piantare i pali della tenda su in Tibet quando il martello ti  cade in un crepaccio:-)

Vediamo le impressioni:

      Accessori in dotazione

La reflex visto il prezzo esoso di origine non si è risparmiata nulla, doppio carica batteria con scarica e ricarica delle batterie (che pesano più di una moderna mirroless), la possibilità di usarla in rete quindi anche per ore senza paura di vedere le batterie esaurirsi, per un uso prettamente in studio, anche se l'autonomia delle batterie fa si che non sia mai stato usato dal mio amico. Addirittura la scritta 1Ds è placcata in oro, non credo che questo aiuti a fare foto migliori,  io avrei preferito un telecomando al posto di tanto prezioso metallo, comunque nulla da ridire sulla dotazione.

 

voto 9,9

 

     Corpo Reflex

Il corpo di una serie 1, non si può descrivere a parole va impugnata, la sua solidità è tale che dopo averla provata ogni serie 5 o 7 e amici vari anche con battery Grip ti sembreranno come un qualcosa che  "scricchiola" anche se non senti rumori, davvero una sensazione che ogni fotografo almeno una volta dovrebbe provare per un giorno intero (a mio modesto parere). La sua solidità è anche un suo difetto, poichè inevitabilmente comporta un peso notevole, quasi 1,5 kg senza obiettivi montati, dopo, ogni vostra reflex vi sembrerà leggerissima, e non sto scherzando. Unico difetto per me è il monitor posteriore, uguale a quello della canon 20d, quindi insufficiente per dimensioni e in condizioni di luce forte, se avesse avuto quello della canon  30d sarebbe stato sufficiente, anche perchè, non si guarda sempre in monitor, solo per valutare alcuni parametri o se da malfidati si pensa che non è a fuoco qualcosa (io sono tra questi). E' tropicalizzata, per molti può rappresentare un valore aggiunto non da poco, io non esco quando l'umidità è 99% o piove forte, quindi non lo reputo un pro importante, ma per molti è invece un valore aggiunto importante. Mirino 100% e fa la differenza anche se uno non lo pensa all'inizio.

 

voto se il monitor non è importante è da 10 per me che invece conta do 8,5

 

      Facilità d'uso

In molte cose è più facile da usare di una qualunque reflex, comandi diretti e veloci come quello che mi permette di usare l'autofocus senza bip o con bip, ci si mette una frazione di secondo per impostarlo (da queste piccole cose capisci che era pensata per professionisti), o che mi permette di valutare l'esposizione spot in più punti in pochissimo tempo e anche in punti che non sono quello centrale, molte reflex come la 5dmark3 non lo fanno. Per cambiare iso è più macchinoso serve premere due pulsanti in contemporanea e anche per altre impostazioni, all'inizio pensavo che avevo osato troppo pensando di usarla, ma dopo pochi giorni diventa naturale (dopo mi ero trovato in difficoltà ad usare la mia 30d che aveva comandi troppo facili:-)), ma all'inizio è scoraggiante usarla, e ci si domanda del perché, forse pensavano che la userò nella foresta con le scimmie che mi premono a caso i tasti? Ha quindi i pro e i contro sulla comodità di uso, forse chi è abituato agli auto iso si troverà male, io non ero abituato quindi per me non c'è nessun problema, anche se alcune funzioni moderne come il live è  molto utile in alcuni ambiti fotografici, come lo è anche vedere bene se una foto è venuta nitida anche sotto il sole, ma il monitor in questo non aiuta. Molto comodo poter selezionare tutti e 45 i punti di messa a fuoco se ne hai bisogno, e addirittura il poter memorizzare e richiamare con un tasto il punto di messa a fuoco preferito, che sembra una stupidagine, invece fa risparmiare attimi preziosi in momenti critici. Importantissimo è leggersi bene il manuale prima di usarla e per settarla in base alle proprie esigenze.

 

voto (penso sia variabile di molto a seconda di come uno reputa più importate un pregio o un difetto) personalmente  5 (senza aver letto il manuale) 8 (dopo averlo letto)

 

Qualità dell' immagine

E' full frame (piccolo formato), e già questo la pone sopra molte reflex moderne (con sensore ridotto), le microlenti poste davanti al sensore sono di ottima qualità ed aiutano restituiire colori ottimi, penso che fino a 1000/1600 iso sia usabile in ambito professionale anche con poca luce, con buona luce 3200 iso senza problemi. A 100 iso non teme confronti e i suoi 16 megapixell sono ancora oggi più che sufficientì per tutti i casi che ho avuto modo di affrontare. quindi ricapitolando ad alti iso teme solo la 6d 5d2 5d3 1dx etc...

Ci sono discussioni infinite sulla qualità dei suoi colori, io che sono abituato al sensore Foevon, devo ammettere che con un ottica seria montata, tipo un 100 o 135 f2, restituisce colori degni di nota (nonostante il sensore bayer), la nitidezza è elevata,  forse, perchè secondo me, non fa nessun filtraggio del rumore se noi lo escludiamo dal menu, a differenza di quelle moderne che lo fanno comunque di nascosto.

Si nota al 100% del crop che c'è abbastanza rumore di luminescenza e poco quello cromatico, un aspetto molto particolare che non ritrovo nelle reflex moderne, a molti ricorda l'effetto della pellicola, di sicuro regala un aspetto insolito alla foto (ad alti iso), sopratutto se BN.

 

voto 9 (se non fosse per le moderne reflex che fanno foto a iso maggiori con minor rumore, ancora oggi non avrebbe rivali)

 

Riepilogo,

 Le cose che ho apprezzato di meno sono state il display e il peso, quelle che mi hanno stupito invece, la qualità dell'immagine fino a 1600 iso, dell'AF (di cui posso scegliere ogni singolo punto a differenza dei modelli successivi), della misurazione spot sul punto di messa a fuoco e multispot, mirino 100%, solidità impressionante.

E' una reflex che ...o ti piace molto o, se sei un comodone alla ricerca dell'ultima novità tecnologica, non amerai.

Consigliata ai fotografi che badano al necessario.

Sconsigliata invece a chi non legge mai il manuale e pensa che se una reflex non fa foto a 100.000 iso tanto vale fare le foto con il cellulare, a chi ritiene il display e tutte le funzioni sfruttabili da esso, fondamentali (es. il live).

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Davide (giovedì, 16 marzo 2017 13:11)

    Bellissima recensione, ho aquistato da poco questa macchina e la 7D mark II l'ho passata alla fidanzata perché questo vecchio carro armato mi soddisfa di più e ancora non la so usare come si dovrebbe.

  • #2

    Gianluca P. (venerdì, 05 ottobre 2018 11:48)

    Ottima recensione, letta con piacere, la lettura spot sul punto af è un punto a suo favore, l'unica "difetto" che si può trovare è il display un po' piccolo e risoluto però insomma quando usci' nessuno se ne lamentava....ciao!

NEWS sul BLOG

CALEIDOSCOPIO

On The Fly
Turisti per casa
Giochi di Pioggia
Roseto comunale di Roma
Rustico
I Giapponesi
Giardino Giapponese
Giochi d'acqua
Maremma
Ritratti
Aquilone
Trastevere
Fontana del Moro
L'Aquila di Roma
Il Giappone Moderno
Villa Gordiani in fiore
Carnevale di Venezia 2014
Prove con il Lensbaby Sweet 35
Ludi Romani 2012
In turbato mare irato
Postcards from Florence
Perugia
Roma Tuning Show 2013
Il Giappone Tradizionale
Villa dei Quintili
C'era una volta
La Serenissima MMXIV
The Grand Model Of Russia
Auditorium e MAXXI
Genova
Il fascino della Roma barocca
Lucca
JAPAN. Le Divinità
Assisi
Rosa
Foligno - Spello - Assisi